Il duo Nasillo- Bennici a Palazzo Pfanner
Data: Martedì, 01 settembre @ 19:59:46 CEST
Argomento: Suoni di Lucca



il duo Nasillo-Bennici

Il secondo appuntamento della rassegna Suoni di Lucca a Palazzo Pfanner è previsto per il prossimo venerdì 4 Settembre alle ore 21,15 con l' affermato duo di violoncelli Nasilo-Bennici che affronterà parte dell repertorio boccheriniano dedicato a questa formazione strumentale.

Il programma della serata prevede musiche di Luigi Boccherini, Carlo Graziani, Gianbattista Gragnani.



Gaetano Nasillo Si è diplomato in violoncello al Conservatorio G. Verdi di Milano sotto la guida di Rocco Filippini, del quale ha successivamente seguito i corsi presso l’Accademia W. Stauffer di Cremona. Dopo aver svolto attività concertistica nei più qualificati gruppi di musica contemporanea e nelle principali orchestre milanesi, si èdedicato allo studio della prassi esecutiva su strumenti originali affiancando al violoncello lo studio della viola da gamba, perfezionandosi alla “Schola Cantorum Basiliensis” sotto la guida di P. Pandolfo. Collabora, spesso in veste solistica, con alcuni tra i più prestigiosi complessi europei, tra cui l’Ensemble 415, Concerto Vocale (diretto da René Jacobs), Zefiro, Le Concert des Nations (diretto da Jordi Savall), Ensemble Aurora, gruppi con i quali effettua regolarmente concerti in Europa, Stati Uniti, Sud America, Australia, Giappone. La sua produzione discografica comprende al momento circa novanta titoli, molti dei quali premiati con i più importanti riconoscimenti discografici, segnatamente il Diapason d’Or (A. Corelli, Concerti grossi op. VI, ens.415, HM; Muffat, l’Armonico Tributo ens.415 Harmonia Mundi; Monteverdi l’Orfeo, Ensemble Elyma K617; Conti, cantate, Ars Antiqua Austria, A. Corelli, sonate per violino e basso continuo op. V, Enrico Gatti, Arcana; Albinoni, Sinfonie a cinque op. II ens. 415); 10 di Repertoire e Premio Vivaldi (A. Corelli op. V, trascrizione per viola da gamba, Symphonia, A. Corelli, Sonate op. V per violino e basso continuo, E. Gatti, Arcana); Choc de la musique (A. Corelli, Sonate op. V per violino e basso continuo, E. Gatti, Arcana); Preis der Deutsche Schallplattenkritik (Bonporti, Invenzioni op. X Harmonia Mundi); A di Amadeus (L. Boccherini, sonate per violoncello, Symphonia; Schuster, quartetti padovani, Symphonia; J.S. Bach, offerta musicale, Arcana; Bonporti, Invenzioni op. X). La produzione solistica comprende due volumi di sonate di Luigi Boccherini e l’op. V di F. S. Geminiani, discoquesto inserito dalla rivista francese Diapason nei “30 dischi indispensabili per conoscere il violoncello”. Con la casa francese Zig-Zag Territoires ha registrato le sonate op. I per violoncello e b.c. di Salvatore Lanzetti (vincitore del Premio del Disco Amadeus 2006 sez. musica antica) e i concerti di N. Porpora, N. Fiorenza e L. Leo con l’Ensemble 415. Di recente incisione le Sonate di Antonio Caldara per violoncello solo e basso per l’etichetta Arcana, con cui ha cominciato una stretta collaborazione. Ha registrato per Harmonia Mundi France, Zig-Zag Territoires, Teldec, Sony, Arcana, Ricordi, K617, Ambroisie, Symphonia, Alpha, Christophorus, Nuova Era, Bongiovanni, Stradivarius, Tactus, oltre che per tutte le principali emittenti radiotelevisive mondiali. Insegna violoncello barocco all’Accademia Internazionale della Musica (già Civica Scuola di Musica di Milano) e presso il Conservatorio G. Cantelli di Novara. Tiene regolarmente corsi presso varie prestigiose associazioni tra cui l’Ofìcina de musica de Curitiba (Brasile), il Festival internazionale UNICAMP (Università di Campinas, Brasile), il festival UMFG ( Belo Horizonte, Brasile ) i corsi internazionali della Fondazione Italiana per la Musica Antica di Urbino e di Daroca ( Spagna ), la Scuola di Musica di Fiesole, la Fondazione G. Cini di Venezia. Inoltre ha tenuto il Master di Musica barocca (unico in Italia) presso l'Università della Basilicata. Gaetano Nasillo è regolarmente invitato a far parte della giuria del Premio Bonporti di Rovereto. Suona un violoncello attribuito ad Antonio Ungarini, Fabriano ca. 1750.

Sara Bennici. Nata a Firenze, si è diplomata al Conservatorio "Luigi Cherubini" della stessa città sotto la guida di Franco Rossi. In seguito si è perfezionata con Csaba Onzay e Marianne Chen.
Ha collaborato con alcune tra le principali orchestre italiane (Maggio Musicale Fiorentino, Orchestra Nazionale della Rai, Teatro dell'Opera di Roma, I Pomeriggi Musicali di Milano...) ed ha preso parte a numerose prime esecuzioni di musica contemporanea registrando come solista "Faustimmung" di Daniele Lombardi per l'etichetta Edipan.
Dal 2000 ha intrapreso lo studio della prassi esecutiva sei -settecentesca con Gaetano Nasillo, insieme al quale si dedica ad un percorso di riscoperta del repertorio violoncellistico italiano del XVII secolo. La loro incisione delle Sonate op.I di Salvatore Lanzetti (Zig Zag Territoires) ha ricevuto il prestigioso Premio Amadeus 2006 per la sezione Musica Antica.
Collabora regolarmente con importanti complessi quali Ensemble 415, Orchestra Barocca Zefiro, Ensemble Aurora, Brixia Musicalis, Accordone.
Ha registrato per Zig Zag Territoires, Amboisie, Sony, Deutches Harmonia Mundi (Diapason d'or per il cd Haendel- Fireworks), Arcana, e ha effettuato registrazioni per Rai-Radiotre, per emittenti radiofoniche francesi, austriache e svizzere nonché riprese video per Mediaset e Sky.
Partecipa regolarmente ad importanti festival e stagioni in Italia e all'estero, tra i quali il Festival di Stresa, Magie Barocche, Grandezze e Meraviglie, Festival Barocco di Viterbo, Lufthansa Festival, Trigonale, Tage Alter Musik di Regensburg, Festival Haendel di Halle, Musica Antigua Aranjuez, Festival de la Chaise-Dieu, Festival di Ginevra, Nuove Settimane Barocche di Brescia, Festivoce, , Festival Fasch, Festival Oudemuziek di Utrecht , Gog di Genova, Teatro Bibiena di Mantova, Fondazione Marco Fodella, Rassegna Europa Barocca della Cité della Musique di Parigi, Ravenna Festival.
Suona un violoncello Barak Norman costruito a Londra nel 1710 ca.







Questo Articolo proviene da Orchestra da Camera Luigi Boccherini
http://www.orchestraluigiboccherini.it

L'URL per questo articolo è:
http://www.orchestraluigiboccherini.it/modules.php?name=News&file=article&sid=51