Recital del pianista Dario Bonuccelli
Data: Lunedì, 26 settembre @ 00:00:00 CEST
Argomento: Suoni di Lucca


Il quinto concerto della ottava edizione della rassegna "Suoni di Lucca" a Palazzo Pfanner vedrà protagonista nuovamente un pianista, questa volta si tratta del Maestro Dario Bonuccelli in un recital con musiche di:
L.van. Beethoven, R. Schumann, R. Strauss

Il concerto, realizzato in collaborazione con la FLAM (Federezione Lucchese delle Associazioni Musicali), si terrà Giovedì 29 Settembre 2016 alle ore 21,15 a Palzzo Pfanner, via degli Asili 33 Lucca
Alla fine del concerto sarà offerta, ai gentili intervenuti, una degustazione del tipico liquore lucchese “LA BIADINA DI TISTA”

Ingresso al concerto € 7,00

Per info 3288446995 – 3386049990 – 0583/954029

Dario Bonuccelli
si forma con Luciano Lanfranchi. Si diploma in pianoforte nel 2004, presso il Conservatorio “N. Paganini” di Genova, col massimo dei voti, lode e menzione d’onore. Si perfeziona con Franco Scala (diploma di perfezionamento triennale all’Accademia di Musica di Pinerolo), Andrea Lucchesini e Pietro De Maria (diploma triennale alla Scuola di Musica di Fiesole) e nel 2011 si laurea al biennio specialistico ad indirizzo concertistico al Conservatorio Paganini con Marco Vincenzi con la votazione di 110, lode e menzione speciale. E’ diplomato anche in composizione e molti suoi lavori sono stati eseguiti in pubblico (tra i più recenti Nuvole, eseguito in prima assoluta alla Sala Fontana del Museo del Novecento di Milano nell’ambito di Piano City 2014 e Musica notturna presentato a Palazzo Ducale di Genova per la GOG nel 2015).
Ha tenuto centinaia di concerti, come solista, solista con orchestra e in varie formazioni da camera, in 14 Paesi europei e Giappone, suonando in sale prestigiose (come il Teatro Bibiena di Mantova, la Wigmore Hall di Londra, il Palazzo Reale di Stoccolma, il Teatro Caio Melisso per il Festival di Spoleto, il Teatro Comunale di Firenze per il Maggio Musicale, il Kashihara Theatre di Osaka, la Sala Verdi e l’Università Bocconi a Milano, la Stadthalle di Bayreuth nell’ambito del Festival Wagner, il Cabaret Voltaire a Zurigo).
Il suo repertorio spazia dal Barocco al Contemporaneo, con particolare attenzione al periodo del primo Romanticismo. Da diversi anni prepara ed esegue programmi monografici dedicati a compositori di cui ricorre un particolare anniversario, tra cui Mozart, Enescu, Chopin, Schumann, Liszt, Mahler, Debussy, Wagner, Richard Strauss. Nel 2013 ha registrato l’Integrale Pianistica di Richard Wagner, in 2 CD, per la casa discografica Dynamic, e nel 2014, in occasione dei 150 anni dalla nascita di Richard Strauss, ha intrapreso il progetto, sempre con Dynamic, di registrare anche di questo compositore l’integrale per pianoforte; ad oggi sono usciti primi due cd (altri due seguiranno). Per questi lavori ha ottenuto ottime recensioni dalle principali riviste di settore (Suonare News, Amadeus, Classic Voice, Musica, Il Mondo della Musica…) e grande successo di pubblico nelle moltissime presentazioni effettuate; è stato ospite anche a RaiRadio3 (nella trasmissione “Piazza Verdi”) e a Radio Classica e, per il “progetto Strauss", è stato protagonista su Rai Radio 3 di una intera puntata de “La Stanza della Musica”.
Nel 2016, in occasione di due importanti anniversari (150° della nascita di Erik Satie e 100° della nascita del Dadaismo), Bonuccelli ha portato in giro per l’Europa il famoso brano Vexations di Satie, la cui esecuzione ha una durata variabile da quattro a quattordici ore: dopo una preview in forma “breve” in occasione del compleanno del Museo del ‘900 di Milano a fine 2015, la performance completa è stata effettuata a Zurigo il 5 febbraio 2016 (a 100 anni esatti dalla nascita del Dadaismo), presso il Cabaret Voltaire, vera e propria culla del movimento Dada; in forma di over night concert (durata: 12 ore) è stata poi ripetuta a Stoccolma (Festival O/Modernt) e a Genova (Festa della Musica).
Oltre che come solista, è molto attivo anche in ambito cameristico, in formazioni dal duo al quintetto, suonando con musicisti di fama internazionale, come Danilo Rossi, viola solista dell’Orchestra del Teatro alla Scala, o Martin Owen, primo corno della BBC Symphony Orchestra, o il violinista Domenico Nordio. Suona stabilmente in duo con il violinista Vlad Maistorovici, con cui ha effettuato tournèes in Svezia, Italia, Inghilterra e Romania, e con cui ha eseguito l’integrale delle opere per violino e pianoforte di Franz Schubert; con Vlad Maistorovici ha seguito il corso triennale di perfezionamento in Musica da Camera con Bruno Canino alla Scuola di Musica di Fiesole, diplomandosi nel 2011 col massimo dei voti.
Grazie alla sua preparazione musicale, alla sua duttilità e conoscenza dei repertori è stato scelto come pianista dell’ultima edizione del Premio Internazionale Paganini di Genova.
Insegna pianoforte principale al Conservatorio di Potenza e dal 2010 è collaboratore pianistico al Conservatorio Paganini di Genova. Insegna inoltre pianoforte e composizione ai “Corsi Annuali di Musica” organizzati a Camogli dal Gruppo Promozione Musicale Golfo Paradiso. Contemporaneamente agli studi musicali ha seguito il corso di Laurea in Lettere Moderne presso l’Università di Genova, conseguendo la laurea specialistica, con 110 e lode, con tesi in Storia della Musica.







Questo Articolo proviene da Orchestra da Camera Luigi Boccherini
http://www.orchestraluigiboccherini.it

L'URL per questo articolo è:
http://www.orchestraluigiboccherini.it/modules.php?name=News&file=article&sid=127